Sovana. Importante centro storico medievale della Maremma

Abbadia San Salvatore

Abbey of Sant'Antimo


Albarese

Acquapendente


Archipelago Toscano


Arcidosso


Arezzo


Asciano


Badia di Coltibuono


Bagno Vignoni

Barberino Val d'Elsa

Beaches

Bolsena Lake


Bomarzo

Brunello di Montalcino

Buenconvento

Campagnatico


Capalbio


Castel del Piano


Castelfiorentino

Castell'Azarra

Castellina in Chianti


Castelmuzio


Castelnuovo Bererdenga


Castiglioncello Bandini


Castiglione della Pescaia


Castiglione d'Orcia


Castiglion Fiorentino


Celleno


Certaldo


Chinaciano Terme


Chianti


Chiusi


Cinigiano


Città di Castello

Cività di Bagnoregio


Colle Val d'Elsa


Cortona


Crete Senesi


Diaccia Botrona


Isola d'Elba


Firenze


Follonica


Gaiole in Chianti


Gavorrano

Gerfalco


Greve in Chianti


Grosseto


Lago Trasimeno


La Foce


Manciano


Maremma


Massa Marittima


Montagnola Senese


Montalcino


Monte Amiata


Monte Argentario


Montefalco


Montemassi


Montemerano


Monte Oliveto Maggiore


Montepulciano


Monteriggioni


Monticchiello


Monticiano


Orbetello


Orvieto


Paganico


Parco Naturale della Maremma


Perugia


Piancastagnaio


Pienza


Pisa


Pitigliano

Prato

Punta Ala

Radda in Chianti


Roccalbegna


Roccastrada


San Bruzio


San Casciano dei Bagni


San Galgano


San Gimignano


San Giovanni d'Asso


San Quirico d'Orcia


Sansepolcro


Santa Fiora


Sant'Antimo


Sarteano


Saturnia


Scansano


Scarlino


Seggiano


Siena


Sinalunga


Sorano


Sovana


Sovicille

Talamone

Tarquinia


Tavernelle Val di Pesa


Torrita di Siena


Trequanda


Tuscania


Umbria


Val d'Elsa


Val di Merse


Val d'Orcia


Valle d'Ombrone


Vetulonia


Viterbo

Volterra



 

             
 
Chiesa di San Mamiliano Sovana (GR)

Sovana, Chiesa di San Mamiliano [1]


Surroundings
       
   

Sovana. Chiesa di San Mamiliano

   
   


Sovana. Importante centro storico medievale della Maremma.
La chiesa di San Mamiliano è un luogo di culto cattolico situato nel centro storico di Sovana, in provincia di Grosseto.

Storia

La chiesa risulta essere la più antica del centro storico e, secondo alcuni studiosi, nel corso del VI secolo è stata la prima sede vescovile della diocesi: in quell'epoca l'edificio religioso era certamente intitolato ad un altro santo.

Costruita durante il periodo paleocristiano, in alcuni punti poggia su strutture ancor più antiche, provenienti quasi certamente da edifici dismessi di epoca etrusco-romana. Ulteriori lavori di ampliamento sono stati effettuati in epoche successive, ma comunque entro il Duecento.

Il successivo trasferimento della cattedra vescovile presso il Duomo, la cattedrale dei Santi Pietro e Paolo, e il lento ed inesorabile declino conosciuto dalla città dal periodo della dominazione senese in poi, hanno portato ad un graduale abbandono dell'edificio religioso che, nel corso dei secoli, è andato incontro ad un progressivo degrado che ha compromesso parte della struttura.

Recenti restauri hanno permesso di riportare la chiesa agli antichi splendori, oltre a portare alla luce numerose tombe e perfino un tesoro di circa 500 monete d'oro fior di conio che era segretamente custodito al suo interno, grazie al contributo di David Tuci, archeologo a cui si deve la scoperta, nascosto sotto l'antico pavimento. Si tratta di 498 solidi d'oro coniati sotto Leone I e Antemio, tra il 457 e il 474, rilevante per numero di pezzi e numero di imperatori rappresentati. Il tesoro, per il quale è stato appositamente creato un museo inaugurato il 30 luglio 2012, è forse il celebre «Tesoro di Montecristo», che Alexandre Dumas descrisse basandosi su leggende popolari. Almeno tre documenti antichi parlano infatti di un tesoro nella chiesa di San Mamiliano a Montecristo: nella seconda metà del Cinquecento il principe di Piombino e il Granduca di Toscana vi sconsigliavano di fare ricerche per la presenza di pirati, mentre una spedizione dalla Corsica scovò «ossa bruciate e piccoli vasi neri». Non appare quindi come un caso che un tesoro si trovasse effettivamente nella chiesa di San Mamiliano ma a Sovana, dove si trovano le reliquie del santo e vescovo di Palermo, morto nel 460[1].

Descrizione

La chiesa di San Mamiliano si affaccia col suo fianco sinistro sulla piazza del Pretorio, mentre la facciata col portale d'ingresso è adiacente al lato sinistro del palazzo Bourbon del Monte.

La chiesa si presenta ad ampia navata unica, con un'insolita doppia area absidale che rappresenta la parte più antica del periodo paleocristiano; in passato, doveva essere quasi certamente presente una cripta, tipica degli edifici religiosi risalenti a quell'epoca, che poteva trovarsi nell'area sottostante alle due absidi.

Rimasta suggestivamente priva del tetto di copertura come la celebre abbazia di San Galgano, è delimitata da pareti costituite da blocchi di tufo, il cui basamento presenta in alcuni punti strutture etrusco-romane.

La struttura architettonica presenta anche numerosi elementi stilistici romanici, introdotti con i lavori di ampliamento e ristrutturazione avvenuti in più fasi fino al Duecento.

Note

Gasperetti. cit.


Bibliografia

  • Carlo Citter. Guida agli edifici sacri della Maremma. Siena, Nuova Immagine Editrice, 2002.
  • Marco Gasperetti, Un museo per il tesoro del Conte di Montecristo, articolo del Corriere della Sera, 21 luglio 2012, p. 42.



 
   
   

Mappa Sovana | Ingrandire mappa


 

 
   

Album Sovana, Sovana Photo Gallery

 

Sovana

 

       
Sovana, rocca aldobrandesca 06   Sovana, chiesa di s. maria maggiore, ext. 01   Duomo di sovana, ext. 01
Rocca Aldobrandesca   Chiesa di Santa Maria Maggiore  

Sovana, Duomo

 

 

Sovana.JPG

  Ex-voto da stipe del cavone, ex-voto, III-II sec. ac. 02

Palazzetto dell'Archivio

 

       

San Mamiliano

 

       
Il duomo di Sovana, tomba di San Mamiliano   Il duomo di Sovana, cripta, reliquie di San Mamiliano    

Il duomo di Sovana, tomba di San Mamiliano

 

 

Il duomo di Sovana, cripta, reliquie
di San Mamiliano
   

Etruscan terracottas in the Museo di San Mamiliano

 

   
Ex-voto da stipe del cavone, ex-voto, III-II sec. ac. 02   Sovana, Museo di San Mamiliano | Ex-voto da stipe del cavone, ex-voto, III-II sec. ac. 01   Ex-voto da stipe del cavone, ex-voto, III-II sec. ac. | Sovana, Museo di San Mamiliano

Ex-voto da stipe del cavone, ex-voto, III-II sec. ac.

 

  Ex-voto da stipe del cavone, ex-voto, III-II sec. ac.   Ex-voto da stipe del cavone, ex-voto, III-II sec. ac.

Ex-voto da stipe del cavone, testa femminile velata, III-II sec. ac. 01

  Ex-voto da stipe del cavone, testa femminile velata, III-II sec. ac. 01   Terrecotte architettoniche da sovana, frammenti frontonali, II sec. ac. 02
Ex-voto da stipe del cavone, testa femminile velata, III-II sec. ac.  

Ex-voto da stipe del cavone, testa femminile velata, III-II sec. ac.

 

Terrecotte architettoniche da sovana, frammenti frontonali, II sec. ac.


Ristorante in Maremma Toscana a Sovana

Osteria dell'Oro
Via del Duomo, 4-6, 58010 Sovana, Sorano, Italië
+39 056461510
Website |www.osteriadelloro.it


Vino al Vino Enoteca di Sovana
Via del Duomo 10, 58010 Sovana, Sorano, Italië
0564617108
Website Facebook |www.facebook.com



A slow traveler's guide to Italy | The Etruscan necropolis of Sovana | Mappa

Tomba del Sileno      Tomba Folonia     The Ildebranda Tomb     Colombari     Via Cava Il Cavone     Via Cava di Poggio Prisca     Tomba dei Leoni     Cappella di San Sebastiano     Via cava di San Sebastiano     La Tomba della Sirena | Siren Tomb     Via cava di San Sebastiano    

Le Vie Cave tra Sovana e Pitigliano | Openstreets Mappa | Sovana e la Via Clodia


Cicloturismo in Maremma | Itinerari in bici in Maremma 

Le città del Tufo

SORANO - SAN QUIRICO - MADONNA DELLE GRAZIE - PITIGLIANO - SORANO

Sulle strade dei campioni

MANCIANO - PITIGLIANO - SORANO - SOVANA - SAN MARTINO SUL FIORA - SATURNIA - MONTEMERANO - SCANSA NO - PERETA - MAGLIANO IN TOSCANA - MARSILIANA - CAPALBI O - LA SGRILLA - MANCIANO

La Maremma in bici tra Sorano, Pitigliano e San Quirico



[1] Foto di e Matteo Vinattieri, licenziato in base ai termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported

Podere Santa Pia

Entrance Podere Santa Pia, and view on dirt road and Castiglioncello Bandini

The island of Montecristo and Mamilian of Palermo | Grotta di San Mamiliano

Mamilian of Palermo spent time on the island of Montecristo in the fifth century, and constructed a monasteryon the island.

 

Monastero o Abbazia di Montecristo

  Grotta di San Mamiliano o Grotta del Santo    

Ruins of the Monastery of San Mamiliano [2]

 

  Grotta di San Mamiliano on Montecristo [2]    
 

 

 

Questo articolo è basato sull'articolo Chiesa di San Mamiliano (Sovana) dell' enciclopedia Wikipedia ed è rilasciato sotto i termini della GNU Free Documentation License.