Fotoalbums



Albarese | Parco Naturale delle Maremma

Capalbio


Colline Metallifere


Crete Senesi

Abbazia di Monte Oliveto Maggiore

Grosseto

Manciano

Monte Amiata

Montepulciano

Prato

Scansano

Siena

          Fonti di Siena

Sorano

Sovana

Val d'Elsa

Val d'orcia

          Montalcino

          Pienza

          Radicofani


Valle d'Ombrone

 

 

 

 

 

 

 





 

             
 

Crete Senesi Calanchi.jpg

   

Biancane nelle Crete Senesi [1]

 

 
       
   

Crete Senesi, biancane nelle Crete Senesi


   
   
  ‘Non c'è niente come la paleontologia. Il piacere del primo giorno di caccia alla pernice o dell'apertura della stagione della caccia non si può paragonare a ciò che si prova nel trovare un gruppo di ossa fossili in buono stato, che raccontano la loro antica storia in un linguaggio quasi vivo’. Charles Darwin
 

Charles Darwin

 

Le biancane

Le biancane sono rilievi a forma di cupola dal caratteristico colore chiaro, di modesta altezza fino ad un massimo di una decina di metri. Possono presentarsi isolate o in raggruppamenti di estensione variabile e sono tipiche ed esclusive di terreni argillosi misti a sabbia di neogenesi.

Il loro colore bianco è dovuto alla presenza superficiale di sali, soprattutto solfato di sodio, che vengono sciolti, in caso di precipitazione atmosferica, dall'acqua piovana che penetra nel sedimento; la successiva insolazione fa risalire in superficie le soluzioni saline che poi tendono a precipitare nuovamente con l'evaporazione. Prolungati periodi siccitosi con intenso soleggiamento causano sui fianchi delle biancane, in modo più accentuato su quelli maggiormente esposti ai raggi del sole, le tipiche fessurazioni poligonali a rete da essiccamento.

La concentrazione salina risulta molto abbondante sul lato meridionale delle biancane per l'esposizione diretta alla luce solare; inoltre, i sali sono corresponsabili assieme al clima semiarido e siccitoso della quasi totale assenza di copertura vegetale, rendendo scarsa sia la vegetazione arborea che la possibilità di introdurre colture come la vite e l'ulivo.

In Italia, le biancane sono molto diffuse nell'area delle Crete senesi, soprattutto nel Deserto di Accona, e in misura minore in Val d'Orcia; in Umbria si ritrovano alcuni raggruppamenti a nord di Orvieto fino al confine toscano. Altri raggruppamenti minori si estendono in alcune zone della Basilicata e della Calabria. Rilievi simili come origine alle biancane si ritrovano anche in America, nelle regioni denominate badlands.

 

   
   

Mappa Abbazia di Monte Oliveto Maggiore OpenStreetMap | Ingrandire mappa


 
   

Le biancane nelle crete senesi


Le Crete Senesi rappresentano uno dei più interessanti e caratteristici paesaggi della Toscana, la zona è formata da un suggestivo paesaggio collinare, fatto di rilievi erosi nel corso dei secoli dalle intemperie, spoglio di vegetazione, dove si alternano calanchi (solchi prodotti dall'erosione dell'acqua nei terreni argillosi o marnosi) e biancane (affioramenti argillosi e marnoso-argillosi del pliocene, spogli di vegetazione, di colore biancastro) che, a tratti, sembrano formare un paesaggio lunare. [2]

Le colline più famose sono i calanchi di Chiusure, la Riserva naturale Lucciola Bella, il Deserto Accona e i calanchi e le biancane di Leonina (Asciano).

La Riserva naturale Lucciola Bella è un'area naturale protetta della Toscana nel territorio comunale di Pienza. La riserva prende il nome dal podere Lucciola Bella, uno dei tanti insediamenti agricoli della zona, recentemente trasformato in un agriturismo.
Dal podere, che domina le colline argillose che costituiscono l'area protetta, si possono ammirare il Monte Cetona, il Monte Amiata e i borghi caratteristici di Monticchiello, Pienza, Radicofani e Castiglione d'Orcia.

Trekking in Toscana | Anello La Foce di Chianciano – Riserva di Lucciola Bella – Palazzone – Castelluccio

 

Il Deserto Accona si trovasi trova lungo la strada statale 438 che dalla frazione di Taverne D'Arbia conduce ad Asciano.

L’area delle Biancane di Leonina si trova a pochi chilometri da Siena, a circa 2,5 km dall’abitato di Arbia, in direzione di Asciano. E’ uno dei punti più caratteristici di tutto il territorio delle crete. ' Si tratta di una delle pochissime zone a biancane rimaste nelle Crete Senesi ed è costituita da un versante esposto a sud-est, che si estende in direzione nord-est/sud-ovest circa dal Podere Fiorentine di Sopra, presso la Strada Statale Lauretana N. 438, fino al laghetto artificiale a nord di Leonina. Su questo pendio sono facilmente distinguibili numerose biancane, che si sviluppano per una lunghezza di circa 1300 m e presentano le caratteristiche tipiche di queste forme (fig. 2A), quali la forma mammellonare, la quasi assenza di vegetazione e la colorazione chiara dovuta sia alla composizione argillosa sia a particolari efflorescenze saline (Castiglioni, 1979).' [3]

Trekking in Toscana | Castelnuovo Berardenga, tra il Chianti e le Crete Senesi | Anello delle Biancane di Leonina



Collegium Vocale Crete Senesi

Collegium Vocale Crete Senesi èun festival musicale annuale sotto la direzione artistica di Philippe Herreweghe nelle Crete Senesi in Toscana.

Per maggiori informazioni: Collegium Vocale Crete Senesi

Program

 

Bibliografia

Folco Giusti (a cura di), La storia naturale della Toscana meridionale, Cinisello Balsamo, Amilcare Pizzi Editore, 1993, ISBN 978-88-366-0440-1.

Gilberto Madioni (a cura di), Dalla scuola di Siena al deserto di Accona - Artisti per San Bernardo Tolomei, Siena, Betti Editrice, 2009, ISBN 978-88-7576-145-5.

 




Turismo in Toscana | Case vacanze | Podere Santa Pia


 
     

 

 

Follow us on Instagram  Follow us on Instagram

 

Castiglioncello Bandini, Calanchi in the valleybeween Podere Santa Pia, Federano and the torrent Rancida    

Castiglioncello Bandini, Calanchi nella valle tra Podere Santa Pia, Federano e il torrente Rancida

 

 

Calanchi nella valle sotto Podere Santa

  Calanchi nella valle sotto Podere Santa




Monte Oliveto Maggiore
Paolo Monti - Servizio fotografico (Asciano, 1965) - BEIC 6328809
Ambrogio Lorenzetti 011

Monte Oliveto Maggiore

 

Album Monastero di Monte Oliveto Maggiore

 

Il deserto di Accona negli affreschi del Buon Governo nel palazzo comunale di Siena


(EN) Serena Puosi, The Crete Senesi and the Accona Desert, turismo.intoscana.it, 12 giugno 2013. URL consultato il 25 aprile 2014.

Collegium Vocale Crete Senesi | www.collegiumvocalecretesenesi.com

Music in Tuscany | Collegium Vocale Crete Senesi

Official Crete Senesi website

Walking in Tuscany | The calanchi in the valleys below Podere Santa Pia

Calanchi e biancane | Un tesoro della natura


 

 

Bella casa vacanze situata nella splendida campagna della Maremma Toscana al centro di una zona di alto interesse paesaggistico e culturale. Pochissimi chilometri la separano dal Monte Amiata e dal favoloso città Montalcino, Pienza e Montepulciano.

 


Related itinerary | The calanchi in the valleys below Podere Santa Pia

Centro di GeoTecnologie | Itinerario "Crete senesi"

      Luoghi da vedere

      1.  Castello di Leonina
      2.  Castello di San Fabiano
      3.  Abbazia di Monte Oliveto Maggiore
      4.  Chiusure
      5.  Asciano
      6.  Tumolo del Molinello
      7.  Necropoli etrusca di Poggio Pinci
      8.  San Cristoforo a Rofeno
      9.  San Vito in Versuris
      10.  Torre a Castello
      11.  Biancane di Leonina
      12.  San Florenzio


[1] Foto di Gunther Tschuch, icenziato in base ai termini delle licenze Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported2.5 Generico2.0 Generico e 1.0 Generico.
[2] Fonte: Centro di GeoTecnologie | Itinerario "Crete senesi"
[3] Castiglioni G.B. (1979) – Geomorfologia. UTET, 436, tratta dall'articolo Analisi morfometriche delle Crete Senesi mediante Remote Sensing e GIS | Morphometric analysis of the Crete Senesi by means of Remote Sensing and GIS

 

Questo articolo è basatoparzialmente sull'articolo Biancane dell' enciclopedia Wikipedia ed è rilasciato sotto i termini della GNU Free Documentation License.