Abbadia San Salvatore

Abbadia di Sant'Antimo


Acquapendente


Arcidosso


Arezzo


Asciano


Badia di Coltibuono


Bolsena Lago


Bomarzo


Buenconvento

Campagnatico


Castell'Azarra


Castellina in Chianti


Castiglione d’Orcia

Castelnuovo Bererdenga


Castiglioncello Bandini


Castiglione della Pescaia

Celleno


Città di Castello

Cività di Bagnoregio


Gaiole in Chianti

Iris Origo

La Foce


Manciano


Maremma


Montalcino


Monte Amiata


Montecalvello

Montefalco

Montelaterano (Arcidosso)

Montelifrè

Montemerano


Monte Oliveto Maggiore

Monticchiello

Monticiano

Orvieto

Parco Naturale della Maremma

Piancastagnaio

Pienza


Prato

Pitigliano


Rocca d'Orcia

Roccalbegna


San Bruzio


San Galgano


San Quirico d'Orcia


Sansepolcro


Santa Fiora


Sant'Antimo


Sarteano


Saturnia


Scansano


Sinalunga


Sorano

Sovana

Sovicille


Talamone

Val di Chiana

Val d'Orcia

Vetulonia

Volterra




 

             
 
Abbazia di Sant'Antimo - 57 - La navata destra

E N G

Abbazia di Sant'Antimo, La navata destra[1]


 
       
   

Abbazia di Sant'Antimo, La navata destra

 

   
   

L'abbazia di Sant'Antimo sorge nella solitaria Valle Starcia, piccolo ruscello affluente dell’Orcia, che si trova pochi km a sud di Montalcino.

La navata maggiore della chiesa è coperta da una semplice volta a capriate lignee che recano le mezzelune dello stemma Piccolomini: infatti il tetto del tempio è stato rifatto durante il pontificato di Pio II, al secolo Enea Silvio Piccolomini, che affidò, dopo la soppressione dei Guglielmiti, l'abbazia al vescovo di Montalcino Cinughi. Sulla controfacciata della chiesa si trova, al disotto del corridoio di collegamento fra i due matronei, un'iscrizione in cui viene citato l'architetto della chiesa:

(LA)
« Vir bonus in Christo magnis virtutibus Azzo cenobii monachus pater postique decanus istius egregiæ fuit auctor previus aulae atque libens operis portavit pondera tanti progenie tuscus Pocorum sanguine cretus pro quo christicole cuncti Deum rogitate det sibi perpetue cum sanctis gudia vite martir et eximus sit custos Antimus eius »
(IT)
« Azzo, uomo buono in Cristo, monaco, padre e poi decano fu il progettista di questa egregia aula e volentieri portò i persi di così grande opera; di progenie Toscano nato di sangue dei Porcari, per lui cristiani tutti pregate Iddio, che gli dia con i santi le gioie della vita perpetua a Sant'Antimo sia il suo esimio custode »

 

   
   

Mappa Abbazia di Sant’Antimo OpenStreetMap | Igrandire mappa


 
   

Photo album Abbey of Sant'Antimo

 

     
Sant Antimo Apsis aussen   Abbazia di Sant'Antimo - 43 - Archi del matroneo   L'Abbazia di Sant'Antimo, il crocifisso dell'altare maggiore
L'Abbazia di Sant'Antimo [2]  

L'Abbazia di Sant'Antimo, Archi del matroneo [1]

 

  L'Abbazia di Sant'Antimo, il crocifisso dell'altare maggiore [1]


Guida per la Toscana | Case Vacanza Toscana | Podere Santa Pia


[1] Photo byDongio, released this work into the public domain.
[2] Photo by Adrian Michael, licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported license.




Trekking in Toscana | Anello – Abbazia di Sant’Antimo


 

 

Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su Abbazia di Sant'Antimo.