La Quercia delle Checche, Pienza | Un luogo magico 

Abbadia San Salvatore

Abbey of Sant'Antimo


Albarese

Acquapendente


Archipelago Toscano


Arcidosso


Arezzo


Asciano


Badia di Coltibuono


Bagno Vignoni

Barberino Val d'Elsa

Beaches

Bolsena Lake


Bomarzo

Brunello di Montalcino

Buenconvento

Campagnatico


Capalbio


Castel del Piano


Castelfiorentino

Castell'Azarra

Castellina in Chianti


Castelmuzio


Castelnuovo Bererdenga


Castiglioncello Bandini


Castiglione della Pescaia


Castiglione d'Orcia


Castiglion Fiorentino


Celleno


Certaldo


Chinaciano Terme


Chianti


Chiusi


Cinigiano


Città di Castello

Cività di Bagnoregio


Colle Val d'Elsa


Cortona


Crete Senesi


Diaccia Botrona


Isola d'Elba


Firenze


Follonica


Gaiole in Chianti


Gavorrano

Gerfalco


Greve in Chianti


Grosseto


Lago Trasimeno


La Foce


Manciano


Maremma


Massa Marittima


Montagnola Senese


Montalcino


Monte Amiata


Monte Argentario


Montefalco


Montemassi


Montemerano


Monte Oliveto Maggiore


Montepulciano


Monteriggioni


Monticchiello


Monticiano


Orbetello


Orvieto


Paganico


Parco Naturale della Maremma


Perugia


Piancastagnaio


Pienza


Pisa


Pitigliano

Prato

Punta Ala

Radda in Chianti


Roccalbegna


Roccastrada


San Bruzio


San Casciano dei Bagni


San Galgano


San Gimignano


San Giovanni d'Asso


San Quirico d'Orcia


Sansepolcro


Santa Fiora


Sant'Antimo


Sarteano


Saturnia


Scansano


Scarlino


Seggiano


Siena


Sinalunga


Sorano


Sovana


Sovicille

Talamone

Tarquinia


Tavernelle Val di Pesa


Torrita di Siena


Trequanda


Tuscania


Umbria


Val d'Elsa


Val di Merse


Val d'Orcia


Valle d'Ombrone


Vetulonia


Viterbo

Volterra



 

   
Surroundings
 

Quercia delle Checche.jpg

La Quercia delle Checche. A fianco il ramo purtroppo spezzato[1]

 

       
   
La Quercia delle Checche, Pienza | Un luogo magico 


   
   

La Quercia delle Checche è un albero monumentale situato in Val d'Orcia, località Le Checche, nel comune di Pienza in provincia di Siena. Si tratta di un esemplare di rovere (Quercus petraea).[3]
La checca, o cecca, è il nome con la quale in Toscana si indica la gazza.

Il possente albero vanta un'età approssimativa di quasi 300 anni. Esso presenta un'altezza di 19 metri, un tronco dal perimetro di circa 4,90 metri[2] e una chioma di oltre 34 metri diametro[4].


Storia

La storia l'ha visto protagonista in diversi momenti, l'ultimo dei quali durante la seconda guerra mondiale quando fu scelto come riparo per le munizioni dei partigiani.


Leggende

L'albero è anche conosciuto come Quercia delle Streghe, in base ad una leggenda che racconta come fosse nel passato un luogo d'appuntamento per le streghe in occasione dei sabba.

 

Mappa

   
   

Mappa Il quercione delle Checche | Ingrandire mappa

 

 

 
   
Coordinate | 43°01′24.96″N11°43′17.04″ECoordinate43°01′24.96″N 11°43′17.04″E (Mappa)

 

 

 

 

Photo album Van d'Orcia

 

   
MonticchielloTorriMura1   Pienza   Villa La Foce

Mura di Monticchiello, visto da sud-est, Monticchiello (frazione di Pienza)

 

  Pienza   Villa La Foce

Holiday accomodation in Tuscany



Il Podere Santa Pia si trova a metà strada tra Siena ed il mare. Questa eccezionale bellezza struttura si trova in una posizione molto tranquilla e spettacolare, a pochi chilometri di distanza dal grazioso borgo di Castiglioncello Bandini.
Il suo territorio si estende ai piedi dell’Amiata in quella fascia di terra compresa tra il fiume Orcia a Nord, che la divide dal territorio di Montalcino, e il territorio del Morellino di Scansano a sud.

Itinerari e idee per visitare la Toscana | Case vacanza in Toscana | Podere Santa Pia



Colline sotto Podere Santa Pia
Arcidosso
Podere Santa Pia
 
Colline sotto Podere Santa Pia
  Arcidosso
         
         
Valle d'Ombrone e il Monte Amiata, vista da Sasso d'Ombrone #poderesantapia



[1] Foto Walter Giannetti, stata rilasciata nel pubblico dominio.




Questo articolo è basato sulgli articoli Quercia delle Checche e Riserva naturale Lucciolabella dell' enciclopedia Wikipedia ed è rilasciato sotto i termini della GNU Free Documentation License.