Cattedrale dei Santi Pietro e Donato

Santa Maria della Pieve


Bargello Museum

Churches, cathedrals, basilicas and monasteries of Florence

Galleria dell'Accademia

Loggia dei Lanzi

Loggia del Bigallo (Museo del Bigallo)

Chiesa di Ognissanti

Palazzi in Florence

Palazzo Davanzati

Palazzo Medici Riccardi

Palazzo Pitti

Palazzo Rucellai

Palazzo Strozzi

Palazzo Vecchio

Piazze in Firenze

Ponte Vecchio

San Lorenzo

San Marco

San Miniato al Monte

Santa Croce

Santa Maria del Carmine

Santa Maria del Fiore (Duomo)

The Baptistery of San Giovanni

Santa Maria Maddalena dei Pazzi

Santa Maria Novella

Basilica di Santa Trinita

Santissima Annunziata

Uffizi Gallery

Vasari Corridor



San Michele in Foro

Basilica of San Frediano


Camposanto Monumentale

San Paolo a Ripa d'Arno

San Pietro a Grado


Pistoia

Chiesa San Andria


Ospedale del Ceppo

Church of St.Giovanni Fuoricivitas


Chiesa Collegiata (Duomo)

Palazzo Comunale di San Gimignano


Duomo

Duomo, the Mosaic floor and the Porta del Cielo

Palazzo Pubblico

Ospedale Santa Maria della Scala

 





 

             
 

Facciata di Santa Croce - invenzione della croce di Titto Sarrocch

 

Facciata di Santa Croce - invenzione della croce di Titto Sarrocchi [1]

 

 
       
   

Basilica di Santa Croce | Facciata di Santa Croce - invenzione della croce di Titto Sarrocchi

   
   

Tito Sarrocchi (Siena, 5 gennaio 1824 – Siena, 30 luglio 1900[1]) è stato uno scultore italiano.
Di umili origini, dovette provvedere al sostentamento dei fratelli dopo la morte della madre. Fin da piccolo frequentò il laboratorio che si occupava dei restauri del Duomo di Siena, interessandosi all'arte e in particolar modo alla scultura. Si trasferì nel 1841 a Firenze dove seguì i corsi serali dell'Accademia di Belle Arti con Lorenzo Bartolini e in seguito entrò nella bottega di Giovanni Dupré, suo concittadino.
Tra le sue opere più famose anche alcune riproduzioni di opere scultoree antiche sottratte all'esposizione agli agenti atmosferici per preservarle. Si ricordano la Fonte Gaia di Jacopo della Quercia (1868, dove creò anche alcune integrazioni), le sculture del Duomo di Siena e quelle per Santa Maria del Fiore a Firenze. Per questa chiesa collaborò anche alla realizzazione della nuova facciata, scolpendo il bassorilievo della Maria in trono con uno scettro di fiori sul frontone del portale centrale. In 1860, scolpisce la lunetta con l'Invenzione della Croce per la nuova facciata di Santa Croce in Firenze.

Agnolo Gaddi affrescò, su commissione di Jacopo degli Alberti, la Cappella Maggiore della chiesa di Santa Croce a Firenze con la Leggenda della Vera Croce, seguendo la duecentesca Leggenda Aurea di Jacopo da Varagine (molto cara ai francescani).

Santa Croce - Invenzione della croce di Titto Sarrocchi

Indirrizzo : Piazza di Santa Croce, 16, 50122 Firenze
Coordinate : Coördinaten 43° 46′ 7″ NB, 11° 15′ 44″ OL

 



   
   

Mappa Santa Croce, Firenze | Ingrandire mappa

 
   

Facciata di Santa Croce

 

Facciata di santa croce, 01 invenzione della croce di titto sarrocchi   Facciata di santa croce, 02 trionfo della croce di giovanni duprè   Facciata di santa croce, 03 visione di costantino di emilio zocchi

Facciata di Santa Croce - Invenzione della croce di Titto Sarrocchi

 

  Facciata di Santa Croce - Trionfo della croce di Giovanni Duprè   Visione di Costantino di Emilio Zocchi

 


La Basilica di Santa Croce invaso dalle acque dell'Arno | /www.travelingintuscany.com




[1] Photo by Sailko; licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported license

 


.

Tuscan Holiday houses | Podere Santa Pia

 

Podere Santa Pia, with a stunning view over the Maremma and Montecristo


 
 
   
Podere Santa Pia
Podere Santa Pia, garden
Montecristo, view from Santa Pia