Galleria fotografica Siena





Palazzo Pubblico


The Siena Duomo


The Mosaic floor and the Porta del Cielo


Ospedale Santa Maria della Scala


Palazzo Piccolomini and the Archivio di Stato di Siena


Basilica dei Servi


Some of the best Restaurants in Siena 


Food shopping addresses in Siena


L’Orto de’Pecci


The Palio


Foundation of Siena


Sienese School of Painting


Fonti di Siena

 

The Siena area


Album Palio di Siena


Video Palio di Siena

 

 

 

 

 





 
Il Palio di Siena

Giovanni Atzeni agosto 2011.JPG

 

Giovanni Atzeni detto Tittìa nell'agosto 2011 [0]


Toacana ] Galleria di immagini  
     
   


Siena | Il Palio di Siena | Il fantino Giovanni Atzeni detto Tittìa

 

   
   

Giovanni Atzeni detto Tittìa (Nagold, 13 aprile 1985) è un fantino italiano. Vittorie Palio di Siena: 5 vittorie (2007, 2011, 2 luglio 2013, 16 agosto 2013, 2015).

Carriera

La carriera di Atzeni (il cui soprannome Tittìa, è un'espressione sarda che significa "che freddo"; Lui stesso, appena diciottenne, arrivato da poco nelle scuderie di Gigi Bruschelli, era solito dire "Tittia" durante le mattine più fredde passate ad allenare i cavalli; per questo motivo gli è stato dato tale soprannome) nelle corse a pelo inizia nel 2001 al Palio di Fonni quando, a soli sedici anni, conquista il secondo posto assoluto, preceduto solo da Fabrizio Pes. Due anni dopo, appena maggiorenne, esordisce al Palio di Siena per il Nicchio, anche grazie all'appoggio di Trecciolino.

Nel 2007, invece, si infortuna ad una spalla a causa di una rovinosa caduta nella seconda prova disputata con il giubbetto della Contrada Botteghe, mentre aveva disputato la prima prova nella Contrada San Pierino, tale infortunio lo ha costretto a saltare anche il Palio di Legnano. Nonostante la serie nera fucecchiese, tuttavia, Tittia ha continuato a ben figurare al Palio di Asti e a quello di Siena, dove ha ottenuto la prima vittoria il 2 luglio 2007 per la Contrada dell'Oca, in una corsa incerta fino all'ultimo: dopo aver dominato fin dalla partenza, infatti, Tittia si è trovato improvvisamente davanti Estremo Oriente, barbero lupaiolo, rimasto fermo alla curva del Casato dopo la caduta del fantino Vittorio, avvenuta al giro precedente. Per evitarlo, Atzeni è stato costretto ad una traiettoria sfavorevole, agevolando così la rimonta di Brio, fantino del Nicchio, riuscendo però a vincere per una questione di centimetri.

Palio di Siena 2 luglio 2007 vince l'Oca

Nel palio del 2 luglio 2008 ritorna a correre per la Contrada del Bruco su Estremo Oriente, ma è costretto sempre a correre nelle retrovie senza mai essere protagonista.

Partecipa per la prima volta al palio di Castel del Piano, 8 settembre 2008, per la contrada Monumento e trionfa sul cavallo Guschione.

Nel 2009 corre entrambe le carriere a Siena. il 2 luglio corre per la Contrada del Drago, dove monta nuovamente Fedora Saura, coautrice della sua vittoria nell'Oca, ma avendo la posizione di rincorsa, nonostante una partenza abbastanza buona, riesce solo in una carriera incolore. Tittia torna sul tufo senese con i colori della Giraffa, ma dopo una partenza non esaltante cade subito alla prima curva di San Martino, lasciando così scosso il cavallo Giordhan.

Nel 2010, dopo aver scontato la sua squalifica di un palio per somma di ammonizioni torna al Palio di Siena il 16 agosto, difendendo i colori dell'Oca, (di cui nel frattempo è divenuto fantino ufficiale) col cavallo Lahib, ma anche questa corsa è incolore, e Tittia si infortuna battendo su un colonnino ed è costretto a fermarsi. Fortunatamente il cavallo è rimasto incolume. Nello stesso anno, Tittia, è autore della sua prima vittoria al Palio di Piancastagnaio, dove trionfa con il cavallo Aberrant per la Contrada del Borgo, mantenendo la prima posizione per tutta la corsa.

Il 2 luglio 2011 torna alla carriera senese dedicata alla Madonna di Provenzano, vestendo sempre il giubbetto della Contrada dell'Oca, e torna a trionfare, dopo un Palio drammatico e ricco di colpi di scena, in groppa all'esoridente Mississippi.

Nel 2013 ottiene il suo personale "cappotto": il 2 luglio 2013 vince il Palio di Provenzano per l'Oca, sul cavallo grigio Guess; poi, conquista anche il Palio dell'Assunta (16 agosto), stavolta vestendo i colori dell'Onda cavalcando la quotata Morosita Prima.

Nel 2014 corre entrambe le carriere nella contrada della Selva con cavalli considerati tra i migliori di piazza. Nella carriera dedicata alla Madonna di Provenzano parte in testa, anche se sfavorito dal posto al canape, ma viene subito incalzato da un'altra Contrada. Riesce a conquistare la seconda posizione. Nel Palio dell'Assunta ha il cavallo più esperto di Piazza, Istriceddu. Riesce in una carriera incolore, penalizzato dalla posizione di rincorsa.

Nel Palio di Siena di luglio veste il giubbetto del Nicchio con il cavallo Occolè, ma la sua corsa finisce già al primo giro poco prima della curva di San Martino dopo essere stato disarcionato da cavallo dal fantino Massimo Columbu chiamato a difendere i colori del Valdimontone, rivale del Nicchio.

Nel Palio dell'assunta del 2015, che viene rimandato al 17 d'Agosto per maltempo, monta e vince nella Selva dopo aver Dominato per tre giri.

 

   
   

Mappa Piazza del Campo, Siena| Ingrandire mappa


 
   
Altri Palii

Nel 2015 ottiene la sua seconda vittoria al Palio di Legnano per la Contrada Legnarello, che non vinceva da ormai 23 anni. In questa occasione contribuisce al Cappotto della Contrada Legnarello stessa, che il venerdì antecedente si era aggiudicata la Provaccia, detta anche Memorial Favari.

Lo ritroviamo vincitore del Palio di Asti il 18 settembre 2016 sotto il colore giallorosso del comune di Nizza Monferrato.

 

Vittorie

Palio di Siena: 5 vittorie (2007, 2011, 2 luglio 2013, 16 agosto 2013, 2015)
Palio di Asti: 3 vittorie (2003, 2007, 2016)
Palio di Legnano: 3 vittorie (2011, 2015, 2017)
Palio di Fucecchio: 1 vittoria (2005)
Palio di Castel del Piano: 1 vittoria (2008)
Palio di Piancastagnaio: 1 vittoria (2010)

2007

Il Palio di Siena | Palio di Siena 2 luglio 2007 vince l'Oca con Giovanni Atzeni detto Tittìa | L'arrivo al fotofinish

Il Palio di Siena | Siena, l'Oca si aggiudica il Palio di luglio 2011

2013 Capotto

Il Palio di Siena | Palio della Madonna di Provenzano 2013. Vittoria dell'Oca con Giovanni Atzeni detto Tittìa

Il Palio di Siena | Palio dell'Assunta 2013 vince l'Onda con Giovanni Atzeni detto Tittia

2015

Il Palio di Siena | Palio dell'Assunta 2015, La contrada della Selva con il cavallo Polonski montato dal fantino Giovanni Atzeni

 

 

Palio dell'Assunta 2013 - Versione breve in HD

 

Palio dell'Assunta 2013 - Versione breve in HD, senza telecronaca, con l'audio originale da Piazza del Campo

 

Galleria fotografica Siena


Siena | Galleria fotografica

 

   
  Piazza del Campo, Il Campo, seen from the top of Torre del Mangia  

Vista meravigliosa dall Archivio di Stato sulla Torre del Mangia e su parte della piazza del Campo

 

 

Piazza del Campo, visto dalla cima di Torre del Mangia

 

  Planimetria Piazza del Campo

Galleria fotografica Siena

Il Palio di Siena | Galleria fotografica

 

   
Palio dell'Assunta 2008 (Tittia Scompiglio)   Giovanni Atzeni agosto 2011   Tre fantini al Palio di Provenzano 2009: Salasso, Trecciolino e Gingillo

Tittìa (a sin.) insegue Scompiglio al Palio del 16 agosto 2008

 

 

Giovanni Atzeni detto Tittìa,
16 agosto 2011

 

 

Tre fantini al Palio di Provenzano 2009: Salasso, Trecciolino e Gingillo

 


Traveling in Tuscany | The Palio di Siena 

Videos of recent editions | Video Palio di Siena

Scheda di Tittìa su ilpalio.siena.it, ilpalio.siena.it.

Scheda di Tittìa tzeni su ilpalio.org, ilpalio.org.

 



[1] Photo by Delfort, licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported license.

Holiday accomodation in Tuscany


Podere Santa Pia è in una posizione eccellente, a due minuti dallo splendido borgo Castiglioncello Bandini. Un’oasi di totale relax in una posizione incantevole.
Ogni singolo particolare esprime il gusto e l'eleganza di cui i proprietari hanno voluto permeare questo luogo. La collezione d'arte contemporanea, limitata alla grafica, esprime un’ interesse culturale e passione per l'arte moderna e contemporanea.
Sant'Angelo in Colle, borgo medievale di forma circolare, è situato nel comune di Montalcino in un territorio che contiene tutti i classici temi paesaggistici della Toscana. Nella Piazza Castello, la principale del piccolo paesino, ci sono la chiesa di San Michele Arcangelo, documentata fin dal 1212 e due ristoranti dove poter gustare l’ottima cucina locale, Trattoria Il Pozzo e Il Leccio.
Uno dei migliori ristoranti di Montalcino si trova in Località Sant'Angelo Scalo. Pino e Daniela, lui aquilano, lei di Amatrice, e due persone di grande cultura e sensibilità, si occupano di sala e cucina.

Case vacanza in Toscana | Podere Santa Pia



     
Colline sotto Podere Santa Pia
Podere Santa Pia
 
Podere Santa Pia, giardino
 
Colline sotto Podere Santa Pia
         
         
 
 

Questo articolo è basato sull'articolo Giovanni Atzeni dell' enciclopedia Wikipedia ed è rilasciato sotto i termini della GNU Free Documentation License.